• NOVECENTO IN VIGNA

    18 Luglio 2020 ore 21.00

    Serata in vigna sotto le stelle con degustazione dei nostri vini senza solfiti.

    Un monologo di grande suggestione come “Novecento” di Alessandro Baricco, recitato dall’attore Fabrizio Pinzauti, in giardino sotto le stelle, accanto alle nostre vigne. Posti prenotati, un numero di sedie pensato perché sia garantito il rispetto della distanza tra gli spettatori, una luce essenziale ed un sottofondo musicale struggente per una bellissima storia da raccontare.

    Max 30 posti, prenotazione obbligatoria scrivendo a: info@purovino.it oppure telefonando al numero 353 4099166

  • Guida Bibenda 2020

    I NOSTRI VINI IN GUIDA

    La recensione: “In molti si chiederanno da dove proviene un nome così singolare per un’azienda vinicola. Purovino è un brevetto che utilizza l’iperossigenazione delle uve per ridurre la microflora, sostituendo così la funzione antisettica della solforosa tanto demonizzata negli ultimi anni. I campioni prodotti con tale metodo, da noi assaggiati lo scorso anno per la prima volta, ci avevano colpito positivamente, e adirla tutta in questa Edizione hanno mostrato di aver guadagnato un pizzico di complessità in più, soprattutto nel calice del rosso Monte Christi”.

    https://www.bibenda.it/bibenda-la-guida.php

  • PUROVINO A WINE&SIENA

    AZIENDA AGRICOLA PUROVINO PARTECIPERÀ A WINE&SIENA IL 26 E 27 GENNAIO 2019 PRESSO PALAZZO SALIMBENI (SIENA).

    Durante l’evento si potranno degustare i nostri nuovi vini bianchi Igilium 2018 – Vermentino Toscana IGT e Iannutri 2018 – Fiano Toscana IGT, oltre a Monte Christi 2015 – Sangiovese Toscana IGT (vincitore del premio The WineHunter – Merano Wine Festival 2018) e Dantes 2016 – Petit Verdot Toscana IGT.

  • I vini Purovino recensiti sulla Guida BIBENDA 2019

    Hanno ricevuto i 3 grappoli: Igilium – Vermentino Toscana IGT 2015, Monte Christi – Sangiovese Toscana IGT 2015 e Dantés – Petit Verdot Toscana IGT 2016, tutti rigorosamente senza solfiti aggiunti.

    Così i vini Purovino vengono descritti in BIBENDA 2019: “Molti sono i metodi per cercare di limitare l’aggiunta di solfiti, e tra questi si sta facendo strada il brevetto Purovino che utilizza l’iperossigenazione delle uve per ridurre la microflora, sostituendo così la funzione antisettica della solforosa. La prova empirica dei risultati conseguiti con tale protocollo sta nell’assaggio dei vini presentati, prodotti nella bassa Maremma Toscana. I vini Purovino non mostrano affatto fenomeni di contaminazioni da acido acetico e o di ossidazioni, né come è ovvio che sia, di riduzione. I risultati appaiono dunque molto interessanti e ciò ci porta con il nostro ruolo di comunicatori del vino di qualità, a tenere sott’occhio la cosa e raccontarvi ulteriori sviluppi futuri”.