La nostra azienda nasce nel 2011 a completamento di un progetto iniziato qualche anno prima  in collaborazione con il prof. Fabio Mencarelli e con  l’Università della Tuscia di Viterbo. La nostra idea è partita dalla voglia di vinificare senza solfiti aggiunti utilizzando un metodo brevettato che esalta i poteri della natura riducendo la chimica di sintesi. Da questo concetto nasce il nome purovino® che riporta alla nostra volontà di creare un vino puro, non convenzionale, libero da sostanze chimiche e prodotto da uve coltivate nel rispetto della natura e del nostro futuro.

Il metodo purovino® è caratterizzato da un trattamento di iperossigenazione controllata sulle uve, rigorosamente raccolte a mano. Il trattamento viene condotto utilizzando concentrazioni sovratmosferiche di ossigeno attivato, seguito da CIP (Clean-In-Place) che consiste in una pulizia accurata e disinfezione di tutta la strumentazione usata per la vinificazione con acqua arricchita in ozono.

Lo stress ossidativo controllato indotto sulle uve provoca la riduzione della microflora, sostituendo la funzione antisettica della solforosa e, allo stesso tempo, induce un significativo incremento delle sostanze ad azione antiossidante (polifenoli ed antociani), benefiche per la salute del consumatore.

A differenza della solfitazione, che viene condotta principalmente sul mosto e sul vino, il metodo purovino® prevede il trattamento delle sole uve, eliminando completamente l’aggiunta di solfiti in qualsiasi fase della vinificazione. Dalla pressatura/pigiatura l’intero processo di vinificazione non viene in alcun modo alterato o modificato.

SOLFITI E VINO

Durante la produzione di vino, la maggior parte degli enologi ricorre all’impiego di additivi per poter conservare e stabilizzare il prodotto finale, mantenendo inalterate le sue caratteristiche nel tempo.

L’additivo maggiormente impiegato è l’ anidride solforosa (o diossido di zolfo o più comunemente conosciuta con il termine generico di solfiti) poiché essa è di facile utilizzo (non richiede mezzi onerosi e sofisticati), è economica e svolge importanti funzioni (antibatterica, di protezione del vino verso l’ossigeno e stabilizzante del colore).
È tuttavia da anni riconosciuta la sua elevata tossicità per l’essere umano ed il suo impatto negativo sull’aroma del vino. Per questa ragione, la legislazione europea regolamenta finemente i livelli di anidride solforosa presenti nel vino, obbligando i produttori alla dicitura “contiene solfiti” in etichetta, se questi sono presenti in concentrazioni superiori a 10 mg/L.

I soli solfiti presenti nei vini purovino® sono quelli derivanti dalla naturale fermentazione ad opera dei lieviti presenti sull’uva.
I nostri vini sono caratterizzati da una bassissima concentrazione di solforosa e da un significativo aumento di sostanze con un’importante funzione cardioprotettiva.

Tali sostanze, non sono solo benefiche per la salute del consumatore, ma svolgono un’importante funzione di protezione del vino, rendendolo stabile nel tempo. Una bottiglia di purovino® regala il suo meglio qualche tempo dopo la sua stappatura, contrariamente a quanto si è portati a pensare per un vino privo di additivi e conservanti.

L’assenza di anidride solforosa aggiunta, oltre ad eliminare qualsiasi rischio di tossicità ad essa associata, consente di esaltare le caratteristiche del prodotto finale. I vini prodotti con metodo purovino® si presentano infatti con più colore, profumi più intensi e complessi, maggiormente fruttati e floreali, ed un incremento dei sapori percepibili al gusto.

IL MARCHIO PUROVINO

Potete metterci la firma.

Il marchio purovino® può essere adottato dai produttori vinicoli e dalle aziende agricole che aderiscono all’iniziativa e che intendono utilizzare il metodo purovino® per la produzione di vino senza solfiti aggiunti. L’adesione è molto semplice: i produttori interessati possono contattarci direttamente o compilare l’apposita domanda allegata.

Come funziona.

Il metodo purovino® consiste nell’applicare il procedimento brevettato, come specificato nel protocollo operativo e, grazie all’assistenza dei nostri tecnici, consente la produzione di un vino senza solfiti aggiunti.

Il bollino purovino®.

Il logo purovino® apposto sul retro dell’etichetta, garantisce al consumatore il rispetto dell’intero procedimento.

(Azienda vinicola, Sommelier, Enologo, Ristoratore, ...)